giovedì 13 dicembre 2007

Eliminato "is" obbligatorio dagli status di Facebook



Come potete notare accedendo alla vostra home di Facebook, è stata appena vinta la battaglia (a suon di gruppi incazzosissimi) degli utenti di FB che volevano che il loro status non fosse più soggetto all'obbligo di cominciare con "is" ("è", per i tedeschi e gli snob).

Un autorevole esponente della fazione opposta, quella che chiedeva di mantenere quella forma verbale obbligatoria, ha dichiarato:

Non c'è più religione. Me is going to put a stop to this.


Prima di darsi fuoco davanti a un distributore automatico di frasi in terza persona.

Una vittoria della democrazia del web.

AGGIORNAMENTO: Alcuni degli utenti più chic sono pronti a giurare che, pur dopo aver lottato per mesi per ottenere questo, ora non faranno status update senza aggiungere "is" manualmente.

Share/Save/Bookmark

3 commenti:

  1. E' una giornata molto triste oggi... Mi sono anche dimesso da officer del gruppo per mantenere IS...ma giuro che lo manterrò sempre nel mio status.

    RispondiElimina
  2. Luigi Centenaro3 gennaio 2008 10:26

    is Fantastico per me invece...
    finalmente non scrivo più "Luigi is andato a dormire"...
    :)

    RispondiElimina
  3. Se la "democrazia del web" è in Facebook, stiamo a posto.
    Se riuscite a leggere in inglese, informatevi qui:

    http://www.guardian.co.uk/technology/2008/jan/14/facebook

    O guardate questo progetto in francese di finti "elevages" sociali fintamente basato su Facebook (ma in modo piuttosto inquietante):

    http://1400cm3.net/load-view.php?name=rg2012

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin