lunedì 30 marzo 2009

Lasciarsi su Facebook è facile come fare un tormentone



Due momenti chiave e insostituibili elementi distintivi nei confronti di qualunque altra parodia italiana del fenomeno Facebook: il momento in cui lei stringe la leva del cambio con la mano; e come lui fa vibrare le ultime u di feisbuuuuk. Se Renato Carosone avesse avuto Facebook fra le mani, forse non sarebbe poi andato molto più lontano, seppure con arrangiamenti eccezionalmente più efficaci e accompagnamento pianistico sublime.


Share/Save/Bookmark

2 commenti:

  1. CIAO CHE FAiiiiiiiiiiiiiiiii? io invece mi dovrei mettere su posta elettronica che sasebbe su messanger
    scritto da un anonima bellissima ciao ciao a chi mi vuol bene

    RispondiElimina
  2. come si fà a mettersi su facebook e su messanger che sarebbe posa eletronica??? ci rivedremo poi poi poi poi poii poiii poiii poii!

    RispondiElimina

Blog Widget by LinkWithin